CAMERATA DUCALE - Le Violon Noir  


SABATO 28 MARZO ore 18 Palacultura Antonello 

"Le Violon Noir"
CAMERATA DUCALE
Guido RIMONDA, violino (Antonio Stradivari “Le Noir” 1721)

Programma

P. LOCATELLI - Trauersymphonie in fa minore
CH. W. GLUCK - Danza degli spiriti beati da Orphée et Euridice
G. TARTINI - Sonata in sol minore "Il trillo del diavolo" versione per violino e orchestra di R. Zandonai
M. RAVEL - Pavane pour une infante défunte
N. PAGANINI - Le streghe op. 8
J. WILLIAMS - Theme from Schindler’s List
H. WIENIAWSKI - Légende in sol min. op. 17
L. M. SERRA - Carini

N. PAGANINI - "Maria Luisa - Gran Duchessa di Parma" Tema e variazioni


La celebre Camerata Ducale, orchestra da camera che incide in esclusiva per DECCA, per la prima volta a Messina presenta il programma “Le Violon Noir” progetto di Guido Rimonda in cui il violino è protagonista di un concerto multidisciplinare in cui il nero, simbolo di misterioso, di occulto, è il filo conduttore di un programma interamente legato a una dimensione inquietante ma anche piena di fascino, dove diavoli, streghe, ossessioni e funerali aleggiano nella storia del violino e dei violinisti a partire dalla morte violenta del violinista Jean-Marie Leclair, il cui cadavere fu ritrovato pugnalato alla schiena, ancora abbracciato al proprio violino, uno Stradivari del 1721. Da allora lo strumento venne soprannominato “le Noir” per la macchia nera lasciata dalla mano destra del violinista, che mai avrebbe voluto staccarsi dal suo splendido strumento. A queste misteriose suggestioni si ispirano sia il concerto sia il progetto discografico "Le Violon Noir", uscito per Decca nel 2013.