AMAYA FERNÁNDEZ POZUELO clavicembalo

"Domenico Scarlatti e il Flamenco"   

SABATO 24 APRILE ore 17,30 e ore 20 Palacultura Antonello 

"Domenico Scarlatti e il Flamenco"

AMAYA FERNÀNDEZ POZUELO clavicembalo

Programma

D. SCARLATTI - Sonata K 1 in re minore

A. SOLER - Sonata n. 84 in Re (R413)

D. SCARLATTI - Sonata K 213 in re minore

D. SCARLATTI - Sonata K 208 in la maggiore

M. P. DE ALBÉNIZ - Sonata in Re

F. M. LÓPEZ - Variaciones al Minué afandangado in re minore

D. SCARLATTI - Sonata K 184 in fa minore

D. SCARLATTI - Sonata K 115 in do minore

In collaborazione con Fondazione "Marco Fodella"

Perché DOMENICO SCARLATTI oggi
E tale è l’originalità della proposta musicale di Scarlatti che riesce persino difficile inserire la figura di questo musicista nel contesto storico del suo tempo. Ma non si dovrà mai dimenticare che, pur nel suo splendido isolamento e nella sua caratteristica e peculiare singolarità, l’opera di Scarlatti è anche e soprattutto un miracolo di intellig(enza. 
(Alberto Basso in ENCICLOPEDIA EUROPEA GARZANTI 1980 vol. 10 pp. 236-7)

Nell’ ampia produzione strumentale di Domenico Scarlatti convivono due anime: una tendenzialmente aristocratica, e l’altra popolare, che attinge alla musica di strada e delle feste. La famosa clavicembalista spagnola Amaya Fernàndez Pozuelo propone l’ascolto di questi elementi diversi: da una parte la ritmica marcata e serrata, dall’altra la melodia con ampie libertà espressive. L’anima scarlattiana dal carattere popolare è segnata dall’influenza del mondo gitano-andaluso che vivifica e caratterizza alcune delle sue composizioni arricchendo ulteriormente la già altissima produzione di Scarlatti. Questo modello ebbe una forza tale da essere adottato dal coevo mondo musicale iberico. Oltre ad eseguire i brani, l'artista illustrerà con spiegazioni ed esempi il risultato di questa influenza.

 
 
 
 

PROSSIMO EVENTO

MICHELE MARCO ROSSI